Categorie: News

Nasce Dating, la app per incontri di Facebook: in Europa solo nel 2020

Mark Zuckerberg lo aveva annunciato, ora è realtà: nasce Dating. Da oggi, in alcune parti del mondo, Facebook ha attivato la possibilità di essere usato come app di incontri.

COS’È DATING

Piattaforma nella piattaforma, già sperimentato in Colombia, Dating sarà disponibile per gli utenti maggiorenni. Sarà una tab, una sezione, di Facebook. Chi si vorrà provare a cercare l’anima gemella – o l’avventura di una notte – sul social più diffuso al mondo potrà crearsi un profilo separato. La piattaforma cercherà connessioni tra gli amici degli amici e tra tutti gli utenti iscritti a Facebook. Funzionerà incrociando i dati forniti sul proprio profilo e poi li incrocerà con gli interessi e le attività su Facebook. Su Dating sarà possibile inviare like a utenti e iniziare a chattare. L’incrocio con gruppi ed eventi, però, renderà possibile sapere chi tra i tuoi contatti potrebbe partecipare allo stesso evento.

IL SECRET CRUSH

Gli amici e i familiari non saranno inclusi nelle ricerche, fatta salva la possibilità del “Secret crush”, la cotta segreta. Questa funzione prevede che esprimendo interesse per un contatto o follower Instagram e qualora dovesse essere reciproco, allora l’interesse sarà svelato. Il meccanismo del “Secret Crush”, dunque, sarà molto simile a quello di Tinder.

IDENTITÀ DI GENERE E ORIENTAMENTO

Dating sarà quanto più inclusiva possibile e saranno previste molte opzioni sia per chi si iscriverà sia per i/le potenziali partner e relative preferenze.

L’ANNUNCIO DI FACEBOOK

Secondo il product manager di Dating, Nathan Sharp, sarà «La più bella notifica della vostra vita». Per gli ideatori della piattaforma dovrà essere un luogo di conversazione. Entusiasta anche Mark Zuckerberg: «Una delle cose che preferisco di Facebook è che posso andare in quasi ogni città del mondo e le persone mi fermeranno e racconteranno le storie di come hanno conosciuto mogli e mariti tramite Facebook. È una bella sensazione. E fino a oggi Facebook non aveva alcuna funzionalità che facilitasse questi scambi. Da oggi negli Stati Uniti arriva Dating. Sono emozionato, voglio vedere come aiuterà le persone a incontrarsi e trovare l’amore intorno a interessi, gruppi ed eventi in comune. Abbiamo lavorato con esperti di privacy e sicurezza fin dall’inizio per renderlo un posto sicuro e darvi il controllo sulle vostre esperienze».

LA SICUREZZA

Prevista una funzionalità, con l’icona di uno scudo, che consentirà ad amici e parenti di condividere la posizione in tempo reale quando deciderete di uscire con un/a potenziale partner. Non solo, prevista anche la possibilità di segnalare o bloccare utenti o di inibire l’invio di link e immagini tramite messaggi.

DOVE È DISPONIBILE TROVARE DATING

Dating, dopo la Colombia, sarà disponibile in venti mercati, tra i quali Tailandia, Messico e Filippine. In Europa dovrebbe arrivare nel 2020.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Rimini: per ordine del Tribunale, il Comune riconosce le due mamme di due bimbi

Il Tribunale di Rimini ha ordinato al Comune di Rimini di correggere l'atto di nascita dei figli di una coppia…

28 gennaio 2020

Tutti pazzi per il Dolly Parton Challenge – FOTO

Tutto è cominciato con lei, Dolly Parton, che pochi giorni dopo il suo 74esimo compleanno ha pubblicato un suo meme.…

25 gennaio 2020

Rissa a Miami: due donne transgender mettono KO gli aggressori… [VIDEO]

Pensavano di poter importunare due donne MtF impunemente. Ecco come è andata...

24 gennaio 2020

Elezioni regionali in Emilia Romagna: al via la campagna “Io sono, io voto”

La suddivisione dei seggi per sesso e genere è lesiva e discriminatoria: ecco cosa fare, per recarsi al seggio.

24 gennaio 2020

“Zone libere” dalla comunità Lgbt: in Polonia arrivano le leggi antigay

Destra radicale e chiesa cattolica in prima linea contro le persone Lgbt. E scoppiano le violenze in Polonia.

22 gennaio 2020

Giornata della memoria, la comunità Lgbt+ ricorda le sue vittime

Oltre alla deportazione, l’Italia si macchiò anche della vergogna del Confino. Un'opera teatrale lo racconta.

20 gennaio 2020