Categorie: News

Gareth Thomas costretto a un secondo coming out: è sieropositivo

Gareth Thomas, ex giocatore gallese di rugby, è stato costretto a uscire allo scoperto come siero positivo. In un documentario della BBC, la televisione pubblica inglese, ha confessato che i tabloid l’hanno minacciato costringendolo a questo coming out.

CHI È GARETH THOMAS

Gareth Thomas si è dichiarato omosessuale pubblicamente nel dicembre 2009. Ex giocatore della nazionale gallese e dei Cardiff Blues, all’epoca era sposato. In occasione del suo coming out ha ammesso di aver avuto pensieri suicidi e di aver nascosto la sua sessualità alla moglie, agli amici, ai compagni di squadra e all’intero mondo del rugby professionistico che spesso viene visto come macho. Ha 45 anni-

IL VIDEO

In un video molto emozionante Gareth dice: «Ciao, il mio nome è Gareth Thomas e voglio condividere con voi il mio segreto. Perché? Perché è compito mio farlo. Non di quelle persone malvagie che stanno rendendo la mia vita un inferno, minacciando di dirlo prima che lo faccia io e perché io credo in voi e mi fido di voi».
Gareth chiude gli occhi, guarda in basso e prende un respiro profondo: «Ho l’hiv. Adesso lo sapete e mi rende vulnerabile, ma non debole».

IL RUOLO DEI TABLOID

«Avevo bisogno di riprendere il controllo della mia vita». Gareth Thomas racconta di essere stato costretto a fare coming out come sieropositivo, ma che ha scelto «Di combattere, di istruire, di combattere lo stigma sull’argomento». I tabloid inglesi, famosi in tutto il mondo per la loro politica senza scrupoli nella pubblicazione delle notizie, vere o meno, hanno a lungo minacciato l’ex campione di rugby di rendere pubblica la notizia della sua sieropositività.

L’APPELLO

Thomas esce allo scoperto e lancia un appello: «Vi chiedo di aiutarmi a mostrare che tutti vivono nella paura di vedere la reazione delle persone e le loro opinioni su di sé. MA questo non vuol dire che dobbiamo nasconderci. Per fare questo, però, ho davvero bisogno del vostro supporto».

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020