Categorie: NewsStorie

Ciclismo, oro a Rachel McKinnon: la prima volta a una donna transgender

È destinata a rimanere nella storia l’impresa di Rachel McKinnon, la prima nessuna donna transgender ad aver conquistato una medaglia d’oro in una disciplina sportiva. La campionessa, infatti, ha vinto i mondiali Master su pista, nel ciclismo, che si sono svolti a Los Angeles in questi giorni.

Come ci ricorda il sito Blasting News, «gli UCI Masters World Championships sono organizzati con cadenza biennale dall’ International Masters Games Association». Qui «vengono disputate gare in moltissime discipline e gli atleti devono essere nel range di età tra i 25 e i 35 anni e tra i 35 e i 44». Rachel McKinnon si è distinta nello sprint.

Rachel McKinnon

Tra sport e filosofia

Eppure non sono mancate le polemiche: Jennifer Wagner-Assali – riporta la Gazzetta dello Sport – dopo la gara ha scritto un tweet in cui si lamenta: «Sono la ciclista giunta terza, ma è un risultato ingiusto».

Commento che non è sfuggito alla vincitrice, che ha risposto prontamente: «Mi alleno da quindici a venti ore la settimana, due volte al giorno, cinque o sei giorni la settimana. Quello che ottengo, me lo conquisto con fatica. E voi che criticate siete solo dei bigotti transfobici».

La ciclista, di origine canadese, oltre allo sport ha anche la passione della filosofia, al punto da averne fatto una professione: McKinnon, infatti, è anche professoressa liceale in Carolina del Sud.

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020