Categorie: News

Bari: “Omofobia, pestaggio animalesco per dimostrare virilità”. Condannati a 2 anni

Sono stati condannati a pene comprese tra i 2 anni e 8 mesi e i 2 anni e 2 mesi di reclusione i tre imputati nel processo sull’aggressione omofoba avvenuta l’8 giugno 2017 in Largo Adua, nel centro di Bari. La condanna è stata emessa dal gup del Tribunale di Bari, Francesco Mattiace.

Il fatto

Come già raccontato da GayPost, la coppia, composta da un barese e dal suo compagno spagnolo in vacanza in Puglia, è stata prima insultata in quanto gay mentre uscivano da un locale. Successivamente picchiata a calci e pugni prima di essere rapinati. L’identificazione è stata possibile grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Nei confronti dei tre minorenni (due ormai maggiorenni) il processo è ancora incorso. Ma per il giudice non c’è dubbio: fu “un pestaggio animalesco” a “sfondo sessista”, un’aggressione crescente: “prima verbale e poi fisica, connessa al ritenuto orientamento sessuale delle vittime”.

Le condanne

Il 28enne Luciano Damiani e il 20enne Domenico Valentino sono stati condannati alla pena di 2 anni e 8 mesi direclusione oltre a 600 euro di multa, il 21enne Raffaele Giammaria a 2 anni e 2 mesi e 480 euro di multa (con pena sospesa), tutti ritenuti responsabili dei reati di rapina e lesionia ggravate. L’accusa aveva chiesto per tutti e tre condanne superiori a 4 anni di reclusione. La sentenza, con motivazioni contestuali, è stata emessa nei giorni scorsi al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato. Le vittime “per paura di ritorsioni” – come da loro dichiarato – non si sono costituite parte civile.

La sentenza: “Brutale pestaggio per dimostrare la superiorità del proprio essere virile”

Nelle motivazioni della sentenza, il gup parla di “brutale e cieco pestaggio a senso unico”, avvenuto “senza pietà” con l’intento da parte dei sette aggressori di “dimostrare la superiorità del proprio essere virile“, di fronte agli “occhi increduli e sconvolti dei passanti che affollavano largo Adua”.

Condividi

Articoli recenti

Lesbiche, minorenni e innamorate. Fuga d’amore da Nizza alla Calabria

Un amore lesbico osteggiato dalle famiglie, una fuga per migliaia di chilometri e un intero paese disposto ad aiutarle. È…

13 dicembre 2019

Uk, Boris Johnson ha vinto: cosa devono aspettarsi le persone Lgbt+?

La notizia ha iniziato ad aleggiare nell’aria fin dai primi exit poll di ieri sera. I Conservatori hanno stravinto le…

13 dicembre 2019

Aveva raccontato le terapie riparative: donna lesbica trovata senza vita

Prime le terapie riparative, poi il ricovero per autolesionismo. Alan Chen aveva raccontato la sua storia al Denver Post ad…

13 dicembre 2019

YouTube, nuove regole per mettere alla porta l’hate speech

Proprio ieri YouTube ha annunciato una nuova politica che metterà al bando gli youtuber che creano contenuti violenti. Le nuove…

12 dicembre 2019

Omofobia, uomo denuncia madre e fratello: «Solo il suicidio salva il disonore»

L’omofobia è una cosa orribile, quando avviene in famiglia assume contorni ancora più terribili. Un uomo di Arborea, in provincia…

12 dicembre 2019

Finalmente le donne dello sport potranno essere considerate professioniste

Vi verrebbe mai di mettere in dubbio che Sara Gama, la capitana della nazionale femminile di calcio sia una professionista?…

12 dicembre 2019