Categorie: News

Un bacio sul palco di Mosca contro la legge omofoba voluta da Putin

Durante il concerto di Mosca dello scorso 29 luglio i chitarristi della band tedesca Rammstein si sono baciati. Di fatto, hanno infranto la legge russa contro la “propaganda omosessuale”.
La band ha poi pubblicato la foto del bacio tra Paul Landers e Richard Kruspe su Instagram accompagnandola con il testo: “Russia, we love you!” (Russia, ti amiamo).

La legge contro la propaganda omosessuale, voluta da Putin nel 2013, punisce le infrazioni con pene fino all’arresto e ad un’ammenda economica.
Sebbene i Rammstein si siano già baciati durante altri concerti, come uno a Berlino all’inizio di quest’anno, come riporta TheJournal.ie il bacio a Mosca è stato interpretato da molti come una protesta contro l’omofobia del governo di Putin e un sostegno alla comunità lgbt+.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Inizia il mese dell’orgoglio lgbt+: bruciata bandiera arcobaleno in provincia di Pisa

La bandiera con i colori dell'orgoglio lgbt+ appesa fuori dalla casa di una famiglia arcobaleno…

1 giugno 2020

“Arcilesbica fuori dall’Arci”, la raccolta di firme per l’espulsione dalla federazione

Affermazioni sono lesive della dignità delle persone trans*, secondo i firmatari e le firmatarie.

28 maggio 2020

Matrimonio egualitario in Costa Rica, il paese più felice del mondo

Le nozze per tutti e tutte legali dalla mezzanotte di ieri nel paese centro-americano.

26 maggio 2020

Fico: “Le discriminazioni riguardano tutti: avanti con la legge su omotransfobia”

"Quando si parla di discriminazioni siamo coinvolti tutti e dobbiamo superarle". Così poco fa a…

19 maggio 2020

Ungheria: il Parlamento approva la legge di Orban contro le persone trans

E' ufficiale. In Ungheria il Parlamento ha approvato la proposta del primo ministro Orban di…

19 maggio 2020