Onda Pride

“Proprio come te”: il Dolomiti Pride ha il suo inno – VIDEO

«Buonasera signore e signori a tutti quanti! Niente paura, fatevi avanti, il mondo dei colori vi aspetta!». Inizia così l’inno del Dolomiti Pride, con un invito a prendere parte “senza timore, né vertigine” alla grande festa che il prossimo 9 giugno colorerà le strade di Trento.

La canzone

Una canzone nata dalla creatività del tema comunicazione del Dolomiti Pride, che ha deciso di immaginare un brano che potesse accompagnare il video che da qui al 9 giugno promuoverà la parata. Una ricerca improntata soprattutto alla composizione di un brano che potesse incarnare lo spirito del Dolomiti Pride.

Un brano nato tutto in casa, composto da Roberto Lunelli (produzione e musica), Caterina Acler e Lucia Poli (testo e voce) e Andrea “Potter” Cristofori (mixer e mastering).

Il brano ha già iniziato a essere distribuito presso i principali network radiofonici della regione Trenti-Alto Adige e sarà messo a disposizione per il download e lo streaming sulle principali piattaforme digitali: Spotify, Apple Music e Google Play Music.

Il video

Ad accompagnare la canzone anche un video musicale girato a tempi record: meno di 48 ore. Realizzato per le vie del centro storico di Trento e con protagonisti i colori. Su tutti i capelli rosa e l’abito blu elettrico di Miss Pomponia, la drag queen che accendo lo stereo nella scena iniziale dando il via al resto del video.

Scene di vita quotidiana, ma tutte accomunate da un particolare: tutt* si stanno preparando per andare al Dolomiti Pride. William e Vittorio, coppia storica della comunità Lgbt+ trentina, due ragazzi che si salutano con un bacio, una coppia in lederhorsen seduta ai tavolini di un bar, due ragazze che si tengono per mano in piazza Duomo, una famiglia etero e una omogenitoriale. Sono loro i protagonisti di “Proprio come te”.

Il tutto con la regia di Gianluca Tanel con la collaborazione di Emma Ragozzino.

“Con la canzone e il video il Dolomiti Pride celebra dunque l’attesa, i 31 giorni che ancora ci separano dal 9 giugno. Lo facciamo tracciando un primo parziale bilancio di quanto è stato fatto e di quanto rimane ancora da fare”, fa sapere il comitato.

VERSO IL DOLOMITI PRIDE

Un mese intensissimo quello che ci separa dal 9 giugno, pieno di eventi e già iniziato a Marzo.

Su tutti i due cineforum: il 19 maggio a Malè con la proiezione di “Due volte genitori” e il 25 a Dimaro con “Etero o gay sono tutti figli miei”.

E l’appuntamento della Val di Sole, una serata dialogo nata in modo spontaneo dei Comuni e punta a portare il messaggio del Dolomiti Pride in territori che altrimenti rischierebbero di rimanere periferici.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

“Bruciamo tutto”: perché, da maschio, dico che il patriarcato è il problema

Vogliamo parlare di patriarcato? Parliamone.  A inizio anno, a gennaio inoltrato, sono stato invitato a…

23 Novembre 2023

La storia di Andrea, in riva al mare di Sicilia, per raccontare la realtà queer

Una storia che parla di libertà e scoperta di sé. È questa la "poetica" –…

26 Ottobre 2023

LottoxMile, la raccolta fondi per aiutare Milena Cannavacciuolo

«Siamo le amiche e la compagna di Milena. Questo è un appello d’amore per Milena.…

24 Ottobre 2023

Gianni Vattimo, addio al filosofo del “pensiero debole”

È morto ieri in tarda serata, a 87 anni, il filosofo Gianni Vattimo. Una delle…

20 Settembre 2023

Arim 2023, a parco Sempione a Milano la lotta all’HIV a suon di musica

Si terrà il 19 settembre 2023, a Milano, all'Arena Civica di Parco Sempione. Stiamo parlando…

18 Settembre 2023

Cosa significa far parte della comunità Lgbt+

In questi giorni ha fatto scalpore, su ciò che resta di Twitter, lo stato di…

16 Agosto 2023