Categorie: News

Primo royal wedding arcobaleno: lord Ivar Mountbatten sposa il compagno

I tempi cambiano anche per la famiglia reale inglese, che ha avuto il suo primo royal wedding arcobaleno. È accaduto il 24 settembre, in una cappella privata a Bridwell Park, nella regione del Devon. A sposarsi – ricordiamo che nel Regno Unito è previsto il matrimonio, come per le coppie eterosessuali – lord Ivar Mountbatten, che è un cugino della regina Elisabetta, e il suo compagno James Coyle. La coppia ha ufficializzato la propria unione anche sui social network.

Il ringraziamento alle figlie e al marito

«Bene, finalmente lo abbiamo finalmente fatto!» commenta così Ivar Mountbatten, sul suo profilo Instagram: «È stata una giornata fantastica nonostante il miserabile clima inglese» ringraziando quanti e quante hanno contribuito alla riuscita del matrimonio. Il cugino di sua maestà ha anche ringraziato le sue figlie: «Un enorme ringraziamento alle mie tre bellissime ragazze» leggiamo ancora «per essere così comprensive e solidali, senza il loro supporto questo non sarebbe mai potuto accadere!» E infine, «il più grande grazie a James per essere semplicemente perfetto».

Il silenzio della regina

Ivar Mountbatten si è dichiarato ufficialmente nel 2016, e il suo è stato il primo coming out all’interno della Royal Family. Sta con il suo compagno da circa due anni. La cerimonia è stata, ad ogni modo, molto contenuta e non si è assistito allo sfarzo delle nozze reali inglesi. Pochi invitati, una sessantina in tutto, tra cui l’ex moglie del nobile inglese, con cui ha mantenuto ottimi rapporti anche dopo il coming out. Nessun commento, invece, è venuto da Buckingham Palace. Silenzio sibillino, accompagnato dalla mancata partecipazione di qualsiasi membro della famiglia reale. Imbarazzo da parte dei reali o tentativo di tutelare la privacy degli sposi? Al momento non è dato saperlo.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Stop agli interventi chirurgici sui bimbi intersessuali: il ddl in discussione in California

La California può diventare il primo paese al mondo che tutela l'intersessualità dalla nascita.

18 gennaio 2021

Il lockdown non ci dà tregua? Ridiamoci su, con il video di Paolo Camilli

Se da ieri sono tornate le "regioni rosse". Come sopravvivere, con ironia, alle nuove chiusure.

18 gennaio 2021

Sabrina Impacciatore e il monologo sull’amore lesbico, in omaggio a V per Vendetta

Una emozionante interpretazione che ci ricorda che la nostra felicità non è mai qualcosa da…

17 gennaio 2021

“L’ipotesi neocattolica”, il nuovo libro di Massimo Prearo sui “no gender”

"Per chi si chiede da dove salti fuori Adinolfi, perché Costanza Miriano non sia per…

17 gennaio 2021

Tilda Swinton fa coming out: “Ho sempre sentito di essere queer”

"Essere queer, in realtà, per me, ha a che fare con la sensibilità. Ho sempre…

15 gennaio 2021

Gaffe di Linus: “Harry Styles? Era gay, è guarito”. Ma era una battuta e chiarisce

In realtà il presentatore di Radio Deejay aveva solo fatto una battuta, che però è…

14 gennaio 2021