Categorie: News

Forza Nuova minaccia il Pompei pride: “Vi pigliamo a calci sulle gengive”

“Vi pigliamo a calci sulle gengive (non altrove perché potreste provare piacere)”. Sono queste le minacce che Salvatore Pacella, che sul suo profilo Facebook si definisce “responsabile partenopeo di Forza Nuova”, rivolge ad Arcigay Napoli e al suo presidente Antonello Sannino.
Pacella si riferisce al pride campano che, quest’anno, si svolgerà a Pompei e che è già stato oggetto di diverse polemiche.

Il post con le minacce

Il comunicato ufficiale

Forza Nuova ha diffuso un comunicato ufficiale contro la marcia dell’orgoglio lgbt prevista per il 30 giugno prossimo. L’organizzazione neofascista definisce il pride “uno scenario agghiacciante, paragonabile senz’altro alla distruzione dovuta all’eruzione del Vesuvio del 79”.
Secondo Forza Nuova, la scelta del posto e del giorno sono un vero e proprio affronto alla cristianità per quella che definiscono “una sfilata tra il carnevalesco e il porno”. A Pompei c’è un santuario dedicato alla Madonna, infatti, e il 30 giugno è il giorno in cui si ricordano i primi martiri cristiani.

“Presidieremo il santuario”

Poi promettono: “Il 30 giugno l’intera comunità forzanuovista campana presidierà il Santuario per l’intera giornata, impedendo con ogni mezzo in nostro potere che i circensi delle lobby LGBT, tanto coccolati dall’amministrazione locale che ha dato il benestare a questo scempio con tanto di patrocinio morale, si esibiscano nelle loro volgari e inutili manifestazioni”.
Ed è proprio condividendo il comunicato stampa, ripreso dal sito “La Rampa”, che Pacella lancia le minacce ad Arcigay e a Sannino.

La risposta: “Non ci lasciamo intimorire”

Il presidente di Arcigay Napoli risponde dal suo profilo Facebook. “Intimidazione squadrista fascista da parte di Forza Nuova al Pompei Pride e ad Arcigay Napoli.
Il Pride è una grande festa di civiltà, un corteo pacifico per rivendicare diritti ed eguaglianza – scrive Sannino -. Non ci lasceremo intimorire da chi vuole odio e tristezza. Saremo in piazza in tantissimi e in tantissime il 30 giugno a #Pompei e sarà la più bella risposta all’inciviltà e alla violenza”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020

Insulti a coppia gay in viaggio di nozze: lo chef disegna un pene sul piatto

Una brutta sorpresa, per una coppia di uomini in viaggio di nozze in Puglia.

12 settembre 2020

La stanza dei canarini: l’amore tra Giulia e Adele, una storia tutta schiaffi

«Perché è questo che succede quando due si lasciano. Succede che uno decide di morire…

12 settembre 2020