I cinque deputati berlusconiani che votano sì alle unioni civili

In una conferenza stampa terminata poco fa alla Camera dei Deputati, cinque onorevoli di Forza Italia hanno annunciato che voteranno sì al ddl sulle unioni civili, anche se Renzi ha annunciato la fiducia. Sono Mara Carfagna, Stefania Prestigiacomo, Elio Vito, Renata Polverini e Nunzia De Girolamo.

“Il partito riconosce libertà di coscienza – ha spiegato Mara Carfagna -, il gruppo voterà no, ma all’interno della libertà di coscienza il nostro non può che essere un voto favorevole”. “Il testo è scritto male, con riferimenti normativi sbagliati, la parte sulle convivenze eterosessuali ci lascia perplessi – ha continuato la deputata -, ma colma un vuoto politico non più compatibile col rispetto dei diritti fondamentali della persona. È un testo su cui il presidente del consiglio vuole mettere la fiducia, quindi è un testo blindato, trasformato in un ring. Ma ci troviamo davanti a diritti sacrosanti, a sofferenze, a discriminazioni e pregiudizi che le persone vivono sulla loro pelle. Per questo, nonostante tutto, facciamo prevalere il nostro buon senso”.

“Non vogliamo trasformare i diritti civili in uno scontro politico né in uno scontro ideologico – ha concluso Mara Carfagna -. Rispetto a chi sostiene che si indebolisce la famiglia, facciamo un sorriso e rispondiamoc he non è così: riconoscere diritti a chi non ne ha non significa privare la famiglia dei diritti di cui oggi la famiglia gode e neanche del significato valoriale della famiglia. Questa legge è è una rosa con tantissime spine, ma una rosa c’è. Quella dei diritti civili”.

La parte più osteggiata della legge, da parte del partito di Berlusconi, era quella che riguardava i diritti dei bambini delle coppie omosessuali, ma com’è noto le stepchild adoption sonos tate stralciate in Senato e qella parte non esiste più.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020

Stonewall 50… in Poi: torna il festival Lgbt+ a Palazzolo Acreide

Torna il festival arcobaleno degli Iblei, l'11 agosto a Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa.

31 luglio 2020

Guardami, nasce la campagna social per raccontare la comunità T

Dai moti di Stonewall a oggi ci hanno sempre mess* da parte, hanno sempre scelto…

31 luglio 2020