Categorie: NewsVideo

Rita Dalla Chiesa pro gay al comizio di Meloni: partono i fischi – VIDEO

Il suo nome era circolato perfino come potenziale candidata a sindaco di Roma per il centrodestra. Poi nella Capitale è successo di tutto e ora i candidati sono due: Giorgia Meloni e Guido Bertolaso (c’è chine conta tre, compreso Alfio Marchini). Ma Rita Dalla Chiesa ha deciso di non fare mancare il suo appoggio a Giorgia Meloni. Ieri, al comizio di presentazione ufficiale della campagna elettorale della leader di Fratelli d’Italia, sulla terrazza del Pincio, la conduttrice televisiva è stata chiamata a intervenire. Peccato, però, che abbia avuto l’insana (per la platea) idea di affrontare la questione diritti civili deigay. “È una delle battaglie a cui tengo di più” ha detto, spiegando di voler “far cambiare idea a Giorgia” su questi temi. I presenti non hanno affatto gradito, com’era purtroppo prevedibile, e sono partiti i fischi e i “buuu” all’indirizzo di Rita Dalla Chiesa costretta a difendersi. C’è chi invoca Salvini sul palco e chi sostiene che “di gay parliamo fin troppo. Qui voglimo parlare di Meloni sindaco di Roma”. Ecco il video.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

“Non si può evitare di dire la verità quando si scrive”: in memoria di Delia Vaccarello

«Devi credere in quello che senti, vatti a prendere l’amore che ti aspetti. Non vista…

27 settembre 2020

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020