Categorie: News

“La perversione non sarà mai legge”: blitz di Forza Nuova al Gay Center di Roma – VIDEO

“Questa notte Alessio Costantini, responsabile romano di Forza Nuova e candidato al consiglio comunale di Roma con IORIO SINDACO, ha compiuto alcuni blitz: al gay center dell’Arcigay di Testaccio durante una riunione e nella sede del PD, per protestare contro la legge sulle unioni civili approvata in Parlamento ieri”.
Con queste parole pubblicate sulla pagina Facebook di Forza Nuova Roma, l’organizzazione di estrema destra ha rivendicato un blitz compiuto nei locali del Gay Center, a Testaccio testimoniato anche da un video in cui si vede Costantini attaccare un voltantino con la scritta “Unioni civili: la perversione non sarà mai legge”, sulla porta della sede dell’associazione e poi urlare all’indirizzo del portavoce Fabrizio Marrazzo. Ecco la clip pubblicata circa un’ora fa.

Secondo quanto ha riferito Marrazzo a Repubblica, il blitz è avvenuto intorno alle 22.20 e a parteciparvi sarebbero stati una decina di militanti di Forza Nuova. “Mi hanno circondato e poi hanno tirato fuori un volantino – ha raccontato il portavoce del Gay Center -: ‘Unioni civili, la perversione non sarà mai legge’. Poi uno di loro mi ha chiesto se sapessi di essere un ‘perverso’ e urlato che la ‘vera famiglia è padre, madre e figlio’. Sono stati attimi allucinanti”. Poi, mentre uno di loro riprendeva Costantini, spiega ancora Marrazzo, “gli altri si sono messi a semicerchio attorno alla porta d’ingresso e se ne sono andati via solo quando ho detto di essere già al telefono con la polizia“. Poi, riferisce ancora il portavoce dell’associazione, uno di loro ha rubato una bandiera e tutti si sono allontanati su due macchine con le targhe coperte.

“È assurdo – ha concluso Marrazzo – che un partito con un proprio logo che si presenta alle elezioni possa aggredire un’associazione come il Gay Center in questo modo. Il mondo politico, compreso il centrodestra, deve condannare quanto accaduto. Non possono esserci partiti che istigano all’odio“.

Costantini, l’autore del blitz, non è nuovo alle forze dell’ordine. Lo scorso gennaio, infatti, era stato coinvolto nell’inchiessta sui “Bangla Tour”, ovvero raid razzisti contro cittadini bengalesi. Nell’ambito dell’inchiesta era emersa l’esistenza di un casolare utilizzato dai militanti di Forza Nuova come una sorta di tribunale in cui quelli considerati traditori o colpevoli di avere violato le regole dell’organizzazione venivano processati e puniti con l’uso di coltelli e altri strumenti, quando non con pistole usate per sparare a poca distanza dal volto della persona per terrorizzarla.

Condividi

Articoli recenti

Anche Roma molla ArciLesbica: nasce Differenza Lesbica Roma

A quasi due anni dal congresso che ha visto vincente la mozione "A mozioni estreme, lesbiche estreme" un altro circolo…

17 settembre 2019 11:55 AM

Mike Pence sarà relatore a un evento omofobo: è polemica

Dopo essere stato accolto praticamente da nessuno in Irlanda e da centinaia di arcobaleni - tra cui quello del primo…

16 settembre 2019 9:05 PM

Gareth Thomas costretto a un secondo coming out: è sieropositivo

Gareth Thomas, ex giocatore gallese di rugby, è stato costretto a uscire allo scoperto come siero positivo. In un documentario…

16 settembre 2019 5:02 PM

Congresso Omphalos: Arcigay perde il suo secondo circolo più importante

Quasi i due terzi dei votanti ha deciso di interrompere l'affiliazione alla più grande associazione Lgbt+ italiana.

16 settembre 2019 4:25 PM

Bonetti: «Il ddl Pillon resterà chiuso nel cassetto»

La neo ministra alla Famiglia e alle Pari Opportunità twitta: «Il ddl Pillon resterà chiuso nel cassetto».

16 settembre 2019 3:42 PM

New York potrebbe avere una consigliera drag: Marti Gould Cummings

New York potrebbe avere una drag Queen come consigliera. Marti Gould Cummings, noto performer della Grande Mela, ha annunciato la…

16 settembre 2019 3:21 PM