Categorie: Onda PrideVideo

“Proprio come te”: il Dolomiti Pride ha il suo inno – VIDEO

«Buonasera signore e signori a tutti quanti! Niente paura, fatevi avanti, il mondo dei colori vi aspetta!». Inizia così l’inno del Dolomiti Pride, con un invito a prendere parte “senza timore, né vertigine” alla grande festa che il prossimo 9 giugno colorerà le strade di Trento.

La canzone

Una canzone nata dalla creatività del tema comunicazione del Dolomiti Pride, che ha deciso di immaginare un brano che potesse accompagnare il video che da qui al 9 giugno promuoverà la parata. Una ricerca improntata soprattutto alla composizione di un brano che potesse incarnare lo spirito del Dolomiti Pride.

Un brano nato tutto in casa, composto da Roberto Lunelli (produzione e musica), Caterina Acler e Lucia Poli (testo e voce) e Andrea “Potter” Cristofori (mixer e mastering).

Il brano ha già iniziato a essere distribuito presso i principali network radiofonici della regione Trenti-Alto Adige e sarà messo a disposizione per il download e lo streaming sulle principali piattaforme digitali: Spotify, Apple Music e Google Play Music.

Il video

Ad accompagnare la canzone anche un video musicale girato a tempi record: meno di 48 ore. Realizzato per le vie del centro storico di Trento e con protagonisti i colori. Su tutti i capelli rosa e l’abito blu elettrico di Miss Pomponia, la drag queen che accendo lo stereo nella scena iniziale dando il via al resto del video.

Scene di vita quotidiana, ma tutte accomunate da un particolare: tutt* si stanno preparando per andare al Dolomiti Pride. William e Vittorio, coppia storica della comunità Lgbt+ trentina, due ragazzi che si salutano con un bacio, una coppia in lederhorsen seduta ai tavolini di un bar, due ragazze che si tengono per mano in piazza Duomo, una famiglia etero e una omogenitoriale. Sono loro i protagonisti di “Proprio come te”.

Il tutto con la regia di Gianluca Tanel con la collaborazione di Emma Ragozzino.

“Con la canzone e il video il Dolomiti Pride celebra dunque l’attesa, i 31 giorni che ancora ci separano dal 9 giugno. Lo facciamo tracciando un primo parziale bilancio di quanto è stato fatto e di quanto rimane ancora da fare”, fa sapere il comitato.

VERSO IL DOLOMITI PRIDE

Un mese intensissimo quello che ci separa dal 9 giugno, pieno di eventi e già iniziato a Marzo.

Su tutti i due cineforum: il 19 maggio a Malè con la proiezione di “Due volte genitori” e il 25 a Dimaro con “Etero o gay sono tutti figli miei”.

E l’appuntamento della Val di Sole, una serata dialogo nata in modo spontaneo dei Comuni e punta a portare il messaggio del Dolomiti Pride in territori che altrimenti rischierebbero di rimanere periferici.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Zaki in carcere per altri 15 giorni. Amnesty: “Decisione brutta e crudele”

Patrik Zki rimane in prigione. Nell'attesa udienza di oggi al tribunale di Mansoura, i giudici egiziani hanno deciso di prolungare…

22 febbraio 2020

Legge contro l’omo-transfobia: per Provita & Famiglia non c’è allarme sociale

L'associazione ultracattolica contro la legge in discussione in commissione.

20 febbraio 2020

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020