Categorie: NewsRainbow

Omofobia e transfobia in Italia, 39 vittime solo negli ultimi 50 giorni

662 vittime in 6 anni:  21 omicidi, 34 suicidi, 6 tentati suicidi, 211 vittime di aggressioni isolate, 140 di aggressioni a coppie o gruppi, 250 fatti di violenza non fisica. Sono questi i numeri, pesanti come macigni, denunciati dall’associazione GeCO, Genitori e figli Contro l’Omofotransfobia. Da anni l’associazione ha assunto il ruolo di osservatore registrando e catalogando i casi di omo-transfobia che hanno macchiato il nostro paese: dalle aggressioni verbali a quelle fisiche, dagli atti di autolesionismo agli omicidi. Numeri al ribasso, ci tiene a segnalare l’associazione, “perché mancano tutti i casi di cui le vittime, per loro motivi personali o estranei alla loro volontà, non hanno avuto il coraggio di esporre denuncia”.

Ma non è tutto. Come fa notare GeCO, i dati degli ultimi mesi hanno registrato “un’impennata omofobica di dimensioni preoccupanti”. “Dal primo giugno a oggi, -si legge nel report- abbiamo osservato ben 32 episodi, per un totale di 39 vittime, delle quali 22 nel solo mese di giugno e 17 dal primo luglio a oggi” . Dati che si attestano ben al di sopra della media che, ricorda l’associazione, “è sempre stata di poco più di 9 vittime al mese”.

“Non si può imputare un tale repentino aumento a una maggior propensione a denunciare da parte delle vittime -chiarisce la presidente Milena Quercia- Un raddoppio improvviso dei casi denunciati non può che corrispondere a un forte incremento dei reati. Non può che essere uno dei frutti di un clima di violenza generale ed allarmante, che si riversa anche ma non solo sulle persone omosessuali, bisessuali o transessuali”.
Solo pochi giorni fa su Gaypost avevamo denunciato come la ‘pacchia’ non fosse finita solo per i migranti ma anche per la comunità LGBT. Il clima di violenza e odio che colpisce le persone giunte in Italia è lo stesso che va a colpire le persone arcobaleno: questi ultimi dati paio andare in questa triste direzione.
Condividi

Articoli recenti

“Il governo è contro di noi”: lettera aperta di un’attivista transessuale

La lettera di un'attivista transessuale sul caso del Progynova, vera e propria tassa a danno della comunità.

16 novembre 2019

Trans ugandese vittima di aggressioni in campo rifugiati kenyano

Un ragazzo trans ugandese è stato ferocemente aggredito in un campo rifugiati del Kenya. Cresce la violenza in Uganda.

15 novembre 2019

Stipendio dimezzato perché gay: «Guadagnerai come le altre donne». Poi viene licenziato

«Non posso credere che tu guadagni quanto le altre donne dell'ufficio». Una storia di discrimazione, omofobia e gender gap

15 novembre 2019

Hiv: 15 mila persone in Italia l’hanno contratto e non lo sanno

L'1 dicembre, Giornata Mondiale della lotta contro l’Aids, si avvicina: a Roma incontoro su “Hiv, presente e futuro del paziente…

14 novembre 2019

Amnesty denucia: donne attiviste, gay e atei nel mirino delle autorità saudite

Amnesty International denuncia duramente il video diffuso dal Dipartimento saudita per la lotta all’estremismo nel quale sono stati inclusi femminismo,…

14 novembre 2019

TDoR: a Torino Star.T, la festa per celebrare i talenti trans

Torino lancia "Stra.T", la festa per celebrare le eccellenze trans con una formula inedita. Una serata organizzata dal Comitato Torino…

14 novembre 2019