Categorie: News

Anpi contro Verona: “Vergognosa presenza dei ministri. Congresso oscurantista”

Donne, combattete! L’attacco ai diritti delle donne, oggi, è un attacco alla democrazia!”
È con l’eco delle parole della staffetta partigiana Tina Costa nelle orecchie che bisogna prepararsi per andare a Verona, tutti quanti. Ed è proprio nel giorno del funerale della vice presidente vicaria dall’ANPI provinciale di Roma, testimonial dell’ultimo Roma Pride arriva l’affondo al Congresso Mondiale delle Famiglie da parte dell’Anpi che definisce: “squalificante, vergognoso ed offensivo che questa iniziativa retrograda, intollerante e oscurantista venga sostenuta da persone che ricoprono cariche istituzionali così importanti”.

Ripropongono società sottosviluppata

Il Congresso prevede l’intervento dei ministri Lorenzo Fontana, Matteo Salvini e Marco Bussetti.
Una presenza inaccettabile per l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
“Siamo in presenza di un folto gruppo di ”relatori” che intende riproporre un’idea di società arcaica, sottosviluppata”.
“Che fa violenza ai diritti civili, che criminalizza l’aborto, il divorzio, l’omosessualità, che pensa di poter frenare ogni forma di modello civile, democratico e laico conquistato con grandi sofferenze”.
“Non sono accettabili -prosegue – le posizioni di chi vuole imporre un credo anacronistico e autoritario, di chi non riesce a guardare il mondo : con la sua ricchezza data dalle diversità e dalla possibilità di essere felici”.

Non arretreremo di un passo

Le libertà personali e collettive, l’uguaglianza, la non discriminazione, ottenuti con anni di dure lotte sociali e politiche sono princìpi fondamentali garantiti dalla nostra Costituzione dai quali non si può arretrare di un solo passo”, conclude l’Anpi.

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020