Categorie: News

Torino bis: iscritto all’anagrafe un altro bimbo nato in Italia e le sue due mamme

Torino fa il bis. Dopo avere iscritto all’anagrafe il figlio della consigliera Chiara Foglietta e della sua compagna Micaela Ghisleni, l’anagrafe del capoluogo ha registrato ieri un altro bimbo nato in Italia e figlio di un’altra coppia di mamme.

Due mamme e il primo figlio

Si tratta di una coppia di giovani mamme e del loro primo figlio, avuto grazie alla procreazione medicalmente assistita. Il bimbo, proprio come nel caso di Foglietta, è nato in Italia e il Comune lo ha iscritto all’anagrafe con entrambe le mamme.
Soddisfatto l’avvocato Michele Giarratano del team legale di Famiglie Arcobaleno e di Gay Lex, a cui le due donne si erano rivolte.
Dopo qualche giorno di stop sembra dunque che il comune di Torino stia riprendendo ad annotare i riconoscimenti da parte dei co-genitori.

“Felici che Torino vada avanti: ora serve una legge”

“Siamo felici che la sindaca Appendino prosegua sulla strada tracciata qualche settimana fa – dichiara a Gaypost.it Marilena Grassadonia, presidente di Famiglie Arcobaleno – a confermare il fatto che è percorribile”.
“Noi continuiamo il nostro lavoro a fianco di altri sindaci che si stanno dimostrando disponibili – continua -. Lavoriamo con piccole e grandi amministrazioni che vogliono approfondire la questione e a cui, grazie al nostro team legale, siamo in grado di fornire supporto perché scelgano di seguire questa direzione”.
“L’auspicio è che questa spinta dei diritti che arriva dai comuni e dai sindaci, che sono i più vicini ai bisogni concreti delle perone e cercano soluzioni che diano diritti e serenità a tutti, faccia da stimolo per il Parlamento. Serve una legge che non lasci i diritti dei nostri bambini al caso o alla fortuna che i loro genitori vivano in una città invece che in un’altra” conclude Grassadonia.

Condividi

Articoli recenti

Secondo l’Oms le persone Lgbtq+ sono tra le più a rischio suicidio

Per la giornata mondiale della salute mentale l'Oms ha pubblicato i dati sul suicidio. Le persone Lgbtq+ tra quelle più…

15 ottobre 2019

Marche, la Lega accusa il progetto della Regione di proporre il “gender” a scuola

Il progetto si chiamerà "W l'amore", ma la Lega e l'Udc annunciano battaglia. L'assessora regionale si dissocia.

14 ottobre 2019

“Super trans”, ma è una drag queen: dopo le polemiche, Arcigay si scusa per la campagna

Per la giornata mondiale del coming out Arcigay pubblica una campagna, ma fioccano le polemiche. Oggi arrivano le scuse.

14 ottobre 2019

Alessia e Davide, storica sentenza: il matrimonio di due persone trans è stato trascritto

Alessia e Davide si erano sposati prima della transizione di entrambi, nel 2016. Ora il tribunale di Grosseto ha ordinato…

14 ottobre 2019

L’Uganda vuole introdurre la pena di morte per gli omosessuali

Il presidente ugandese si dice fiducioso che la legge passerà, appena presentata in parlamento.

11 ottobre 2019

Studente picchiato: aggressione omofoba a Firenze

Il Corriere Fiorentino, nella sua edizione cartacea odierna, ha denunciato un'aggressione omofoba avvenuta a Firenze. LA RICOSTRUZIONE Secondo quanto riportato…

11 ottobre 2019