Categorie: News

Omofobia, la mozione di Fassina al Comune di Roma: “Azioni concrete”

Mentre il paese viene divorato da un crescendo di episodi di omotransfobia, una nuova mozione è stata presentata dal “Gruppo Consiliare Sinistra X Roma Fassina Sindaco” al consiglio comunale capitolino.

Solidarietà dalla sindaca Raggi

La mozione impegna la Sindaca Virginia Raggi a esprimere ferma condanna agli episodi di omolesbobitransfobia che si registrano con preoccupante frequenza nella città di Roma e a manifestare conseguente solidarietà, promuovendo, al contempo, azioni concrete per una società realmente più inclusiva e giusta.

Un tavolo con le associazioni

Tra le azioni “concrete” proposte dall’ex candidato a sindaco leggiamo:
“un tavolo comunale, in seno alla competente Commissione consiliare, con le associazioni della comunità lgbtqi”, interventi nella scuola: “dedicate alla lotta contro le discriminazioni per una società più inclusiva, anche rispetto le differenti realtà familiari presenti nel nostro Paese quali le famiglie arcobaleno”.

Ma anche l’individuazione di un referente politico di Roma della rete Ready (Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere).
Infine, sul modello di città virtuose come Torino e Venezia, la mozione propone “la creazione di un servizio di Roma Capitale dedicato espressamente alle tematiche lgbtqi”.

Condividi

Articoli recenti

«Vai via lesbica!»: lesbofobia ai danni di un’infermiera nel lecchese

Scritte lesbofobe sull'armadietto di un'infermiera lesbica a Lecco. Intervengono i sindacati e le associazioni

15 ottobre 2019

Il campione olimpico Kerron Clement ha fatto coming out

Nel 2016, alle Olimpiadi di Rio, ha vinto l’oro negli ostacoli. Oggi Kerron Clement ha deciso di venire allo scoperto.…

15 ottobre 2019

Secondo l’Oms le persone Lgbtq+ sono tra le più a rischio suicidio

Per la giornata mondiale della salute mentale l'Oms ha pubblicato i dati sul suicidio. Le persone Lgbtq+ tra quelle più…

15 ottobre 2019

Marche, la Lega accusa il progetto della Regione di proporre il “gender” a scuola

Il progetto si chiamerà "W l'amore", ma la Lega e l'Udc annunciano battaglia. L'assessora regionale si dissocia.

14 ottobre 2019

“Super trans”, ma è una drag queen: dopo le polemiche, Arcigay si scusa per la campagna

Per la giornata mondiale del coming out Arcigay pubblica una campagna, ma fioccano le polemiche. Oggi arrivano le scuse.

14 ottobre 2019

Alessia e Davide, storica sentenza: il matrimonio di due persone trans è stato trascritto

Alessia e Davide si erano sposati prima della transizione di entrambi, nel 2016. Ora il tribunale di Grosseto ha ordinato…

14 ottobre 2019