Mr FtM Italia, a Bologna la terza edizione: McNill arriva “Il Gender”

La terza edizione di Mr FtM Italia si è svolta sabato 26 maggio al Cassero di Bologna. Tanti e tante gli ospiti d’eccezione in una giuria che ha cercato di rappresentare tutte le anime del movimento Lgbt+.

Il concorso

“Un Pride travestito da concorso di bellezza – così lo ha definito Vincenzo Branà, presidente di Arcigay Il Cassero -. Una serata divertente e commovente assieme, da cui sono uscito orgoglioso e piccolo, piccolissimo, davanti all’enorme bellezza della comunità a cui appartengo”.

Un’edizione ricca, durante la quale si sono viste alcune facce conosciute e tante facce nuove.

Carmen Aurora Pitari, matrona e organizzatrice della serata, è riuscita nell’arduo compito di fare politica attraverso lo spettacolo.

Complici anche i due conduttori, Matteo “Divine” Miglio e Sofia Lapapessa.

Mr FtM: i vincitori

Non uno, ma ben tre quest’anno e in tre diverse categorie.

Premio per la categoria “Young” al giovanissimo Alessio, ragazzo di appena 16 anni e arrivato a Bologna con la madre.

Il premio della giuria più irriverente della storia dei concorsi di bellezza – Magda Aliena, Diana Bludura, Panda Osiris e Dino Fonti – è invece andato al bolognese Riccardo Stanzani: è lui Mr FtM Canotta Bagnata.

Si aggiudica il titolo di Mr FtM Italia, invece, Emanuele Ciro.

Il Gender

McNill, rapper bolognese d’adozione, ha regalato a partecipanti e spettatori un momento di pura festa salendo sul palco e intonando le rime del suo singolo “Il Gender”.

“Un inno liberatorio che ha scatenato una festa straordinaria”, continua Branà dal suo profilo Facebook, che aggiunge: “Ecco: ora il video ha quasi 45mila visualizzazioni. Per una volta facciamo davvero la #lobbygay, facciamo crescere quel numero all’infinito e ballando sconfiggiamo l’odio”.

Il video, per ora, sfiora le 43mila visualizzazioni. E noi ve lo facciamo rivedere.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

«Vai via lesbica!»: lesbofobia ai danni di un’infermiera nel lecchese

Scritte lesbofobe sull'armadietto di un'infermiera lesbica a Lecco. Intervengono i sindacati e le associazioni

15 ottobre 2019

Il campione olimpico Kerron Clement ha fatto coming out

Nel 2016, alle Olimpiadi di Rio, ha vinto l’oro negli ostacoli. Oggi Kerron Clement ha deciso di venire allo scoperto.…

15 ottobre 2019

Secondo l’Oms le persone Lgbtq+ sono tra le più a rischio suicidio

Per la giornata mondiale della salute mentale l'Oms ha pubblicato i dati sul suicidio. Le persone Lgbtq+ tra quelle più…

15 ottobre 2019

Marche, la Lega accusa il progetto della Regione di proporre il “gender” a scuola

Il progetto si chiamerà "W l'amore", ma la Lega e l'Udc annunciano battaglia. L'assessora regionale si dissocia.

14 ottobre 2019

“Super trans”, ma è una drag queen: dopo le polemiche, Arcigay si scusa per la campagna

Per la giornata mondiale del coming out Arcigay pubblica una campagna, ma fioccano le polemiche. Oggi arrivano le scuse.

14 ottobre 2019

Alessia e Davide, storica sentenza: il matrimonio di due persone trans è stato trascritto

Alessia e Davide si erano sposati prima della transizione di entrambi, nel 2016. Ora il tribunale di Grosseto ha ordinato…

14 ottobre 2019