In News

La polizia in Cecenia avrebbe ripreso a perseguitare le persone Lgbt. Arresti, percosse, umiliazioni, torture a danni di uomini accusati di essere gay o bisessuali.
Lo dichiara Human Rights Watch. Nuovi abusi che si presentano dopo un tre anni di totale impunità da parte delle autorità internazionali.

I testimoni

In un report, Human Rights Watch, riporta l’intervista a quattro uomini che sono stati detenuti da tre a venti giorni, tra il dicembre 2018 e il febbraio 2019, nel complesso del Dipartimento degli affari interni della città di Grozny. Presi a calci con gli scarponi, percossi con bastoni e tubi di polipropilene e ancora torturati con le scariche elettriche. Uno dei quattro ha raccontato di essere stato violentato con un bastone di legno.
Un storia che si ripete, sempre uguale per modalità e terminologie ma che non riesce a incontrare la condanna del resto del mondo.

“Colpa dell’indifferenza dell’occidente”

“Non essendoci stata un’indagine sulle torture avvenute nel 2017, quando la polizia cecena ha radunato e torturato centinaia di uomini sospettati di essere gay“, ha detto Rachel Denber , vice direttrice per l’Europa e l’Asia centrale di Human Rights Watch “questa nuova ondata di torture si presenta come un processo naturale considerando l’indifferenza verso quello che accade in Cecenia”

F. il sopravvissuto

Arrestati, torturati, interrogati. La richiesta di fare altri nomi. I giorni senza ne cibo né acqua. Usati come schiavi, spogliati e costretti a raccogliere gli escrementi dai bagni. “Dicevano che dovevamo fare un lavoro da donne”. Una sorta di umiliazione machista. All’interno dell’edificio oltre a loro una quarantina di detenuti. Nel gennaio 2019 sulle pagine di GayPost F. ha raccontato in esclusiva le torture subite e il clima di un paese avvolto in un silenzio disumano. Si parla di “nuova ondata di arresti LGBT”. Ma la Cecenia continua a fare quello che ha sempre fatto, semplicemente in Europa abbiamo deciso di non guardare, non vogliamo.

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca