Categorie: News

Il campione olimpico Kerron Clement ha fatto coming out

Nel 2016, alle Olimpiadi di Rio, ha vinto l’oro negli ostacoli. Oggi Kerron Clement ha deciso di venire allo scoperto.

IL COMING OUT

Il coming out del fortissimo atleta statunitense originario di Trinidad e Tobago è avvenuto in occasione del Coming out day, quando in una intervista alla rivista Out ha ammesso di essere «stanco di amare nell’oscurità». Clement ha anche aggiunto: «Ho passato quello che un sacco di altre persone hanno passato, ho avuto paura di essere chi sono. Ho lottato con la mia sessualità per diciassette anni. Nel tempo, quando invecchi, te ne importa meno. Adesso è tempo di essere me stesso ed essere libero. Ecco chi sono diventato: libero».
Nonostante il suo coming out sia stato difficoltoso in famiglia, ha raccontato di aver trovato molto supporto dentro e fuori alla pista di atletica.
Nel weekend ha affidato a Instagram un post con la bandiera arcobaleno con gli hashtag #pride, #gay, #befree #betrue.

CHI È KERRON CLEMENT?

Kerron Clement è da sempre un sostenitore dell’inclusività dell’atletica e nello sport. Vincitore dell’oro olimpico negli ostacoli sia alle Olimpiadi di Pechino che in quelle di Rio, ha preso parte insieme ad altri atleti alla campagna della Nike “BETRUE”.
Secondo Clement partecipare alla campagna, che rappresenta ogni tipo di inclusività nello sport, l’ha aiutato a trovare il coraggio di rendere pubblico il suo coming out.
«Ho un brand mondiale che mi supporta. È fantastico e spero che ogni altra azienda faccia quello sta facendo la Nike».

Condividi

Articoli recenti

“Il governo è contro di noi”: lettera aperta di un’attivista transessuale

La lettera di un'attivista transessuale sul caso del Progynova, vera e propria tassa a danno della comunità.

16 novembre 2019

Trans ugandese vittima di aggressioni in campo rifugiati kenyano

Un ragazzo trans ugandese è stato ferocemente aggredito in un campo rifugiati del Kenya. Cresce la violenza in Uganda.

15 novembre 2019

Stipendio dimezzato perché gay: «Guadagnerai come le altre donne». Poi viene licenziato

«Non posso credere che tu guadagni quanto le altre donne dell'ufficio». Una storia di discrimazione, omofobia e gender gap

15 novembre 2019

Hiv: 15 mila persone in Italia l’hanno contratto e non lo sanno

L'1 dicembre, Giornata Mondiale della lotta contro l’Aids, si avvicina: a Roma incontoro su “Hiv, presente e futuro del paziente…

14 novembre 2019

Amnesty denucia: donne attiviste, gay e atei nel mirino delle autorità saudite

Amnesty International denuncia duramente il video diffuso dal Dipartimento saudita per la lotta all’estremismo nel quale sono stati inclusi femminismo,…

14 novembre 2019

TDoR: a Torino Star.T, la festa per celebrare i talenti trans

Torino lancia "Stra.T", la festa per celebrare le eccellenze trans con una formula inedita. Una serata organizzata dal Comitato Torino…

14 novembre 2019