Categorie: News

Hiv: gli uomini sieropositivi in terapia non trasmettono il virus, il nuovo studio

Gli uomini con l’Hiv in terapia antiretrovirale non trasmettono il virus se hanno rapporti non protetti con partner maschili.
Emerge da un nuovo studio europeo che ha analizzato per otto anni mille coppie di uomini gay di cui uno dei partner sieropositivo: non c’e’ stato alcun caso di contagio a meno che non abbiano avuto rapporti sessuali con altri sieropositivi che non erano in terapia.

“Prove definitive”

“Le nostre scoperte forniscono prove definitive sul fatto che per gli uomini gay il rischio di trasmissione dell’Hiv con la terapia antiretrovirale (Art) è pari a zero“, ha detto Alison Rodger, della University College London (Ucl), tra i capi della ricerca pubblicata su The Lancet. I ricercatori stimano che la terapia abbia impedito circa 470 trasmissioni del virus tra le coppie durante il periodo di studio. Sono oltre 21 milioni le persone in terapia antiretrovirale al momento, solo il 59% del totale dei malati di Aids, pari a 40 milioni nel 2017. Altri studi precedenti avevano mostrato come le persone con l’Hiv che assumono farmaci che ne azzerano la carica virale non trasmettono il virus anche nel caso di rapporti tra eterosessuali

I precedenti

Già nel 2017 “Opposite Attract” lo studio sulla trasmissione dell’HIV nelle coppie sierodiscordanti condotto nel Nuovo Galles del Sud, aveva confermato come una carica virale non rilevabile previene efficacemente la trasmissione dell’HIV nelle coppie gay. Infatti su 343 coppie gay sierodiscordanti, monitorate dal 2012 al 2016, in nessun caso il partner negativo era stato contagiato da quello positivo con carica virale “non rilevabile”.

Condividi

Articoli recenti

Toilette “gender free”: all’Università di Torino è scontro con i collettivi di destra

L'iniziativa mandata avanti da un collettivo indipendente. Ma la destra nostalgica non ci sta...

6 dicembre 2019

Seattle, 10.000 lucine di Natale arcobaleno contro i vicini bigotti

L'iniziativa di una donna gay-friendly, contro i vicini omofobi. Succede a Seattle, negli USA.

6 dicembre 2019

Boston, giovane uomo aggredito con pala e taglierina perché gay

Un'aggressione immotivata, per le strade di Boston.

6 dicembre 2019

Gran Bretagna, nasce primo bambino da “gravidanza condivisa”

Dalla Gran Bretagna una nuova tecnica, che permette di "condividere" la maternità.

5 dicembre 2019

Vuole comprare un gatto: «Non vendiamo a transessuali». La denuncia

«Evidentemente quando il venditore ha visto la mia foto profilo su WhatsApp, si è indignato, è rimasto sconvolto».

5 dicembre 2019

Lipsia, l’allenatore Nagelsmann a favore del coming out

Un'importante apertura dal mondo del calcio, tradizionalmente ostile al mondo Lgbt+.

5 dicembre 2019