Categorie: News

Friendly Piemonte conquista New York: “Questa è l’Italia che promuove l’accoglienza”

Friendly Piemonte, il progetto di promozione turistica LGBTQ ideato dall’associazione Quore e realizzato in collaborazione con la Regione Piemonte, sarà ufficialmente presentato nella sede newyorkese di ENIT, Agenzia Nazionale Italiana del Turismo mercoledì 26 giugno.

Il turismo Lgbt e la cultura dell’accoglienza

Lo scopo è quello di: “promuovere il territorio torinese e piemontese come destinazione turistica LGBTQ internazionale“. Proprio in un momento storico in cui il turismo LGBT si è affermato nel panorama internazionale come un mercato in forte espansione e con straordinarie potenzialità. Lo scopo del progetto Friendly Piemonte è quello di mettere a disposizione non solo le sue eccellenze culturali, enogastronomiche e naturali ma anche la migliore cultura di ospitalità e accoglienza.

“Così l’Italia promuove uguaglianza”

“Siamo particolarmente fieri e grati all’Enit per averci sostenuto in questi ultimi mesi e per averci dato l’occasione di presentare il progetto negli USA” hanno commentato i promotori del progetto, Silvia Magino e Alessandro Battaglia. “Nell’anno del 50° anniversario di Stonewall, che si celebrerà proprio a New York con un grandioso World Pride ricco di manifestazioni ed eventi, crediamo sia importante che anche l’Italia dia un segno concreto promuovendo la cultura dell’uguaglianza e dell’accoglienza”.

Il lavoro di Quore

Un lavoro capillare sul territorio e all’attenzione dei molti operatori turistici coinvolti nel progetto. Il merito va all’associazione Quore che ha organizzato workshop di sensibilizzazione per operatori, promosso campagne web sui media di settore e partecipato a importanti fiere turistiche internazionali come la WTM di Londra o la ITB di Berlino.
Durante la presentazione verrà anche lanciato ufficialmente lo spot promozionale girato in Piemonte e ispirato al claim del progetto: LOVE WINS, LANDSCAPE INSPIRE.

Condividi

Articoli recenti

Lesbiche, minorenni e innamorate. Fuga d’amore da Nizza alla Calabria

Un amore lesbico osteggiato dalle famiglie, una fuga per migliaia di chilometri e un intero paese disposto ad aiutarle. È…

13 dicembre 2019

Uk, Boris Johnson ha vinto: cosa devono aspettarsi le persone Lgbt+?

La notizia ha iniziato ad aleggiare nell’aria fin dai primi exit poll di ieri sera. I Conservatori hanno stravinto le…

13 dicembre 2019

Aveva raccontato le terapie riparative: donna lesbica trovata senza vita

Prime le terapie riparative, poi il ricovero per autolesionismo. Alan Chen aveva raccontato la sua storia al Denver Post ad…

13 dicembre 2019

YouTube, nuove regole per mettere alla porta l’hate speech

Proprio ieri YouTube ha annunciato una nuova politica che metterà al bando gli youtuber che creano contenuti violenti. Le nuove…

12 dicembre 2019

Omofobia, uomo denuncia madre e fratello: «Solo il suicidio salva il disonore»

L’omofobia è una cosa orribile, quando avviene in famiglia assume contorni ancora più terribili. Un uomo di Arborea, in provincia…

12 dicembre 2019

Finalmente le donne dello sport potranno essere considerate professioniste

Vi verrebbe mai di mettere in dubbio che Sara Gama, la capitana della nazionale femminile di calcio sia una professionista?…

12 dicembre 2019